SEO per WordPress: la guida completa a Yoast SEO

SEO per WordPress – Guida completa a SEO Yoast


Davvero puoi pensare di usare WordPress tralasciando tutto ciò che riguarda la SEO?

Nessun dubbio, se sei qui concordi con me: non hai scelta.

Devi ottimizzare il tuo sito e il tuo blog, renderli facilmente accessibili a Google, farti trovare dai tuoi visitatori e puntare a ottenere il massimo.

In altre parole, hai deciso di dedicarti alla SEO per WordPress.

Bene! Il plugin di Yoast per la SEO è il più completo in circolazione e ti assicuro che ti darà una grossa mano.

Prima, però, devi configurarlo e capire come funziona: con questa guida SEO per WordPress provo ad accompagnarti passo dopo passo.

Se poi stai cercando un’informazione specifica e non hai voglia di leggere la guida completa puoi sempre sfruttare il menù a sinistra per saltare direttamente alla sezione che ti interessa.

Un’ultima cosa: se sei alle primissime armi con la SEO e con Yoast potresti comunque avere alcuni dubbi. Non preoccuparti, è normale! Lasciami un commento a fine guida e proviamo a risolvere anche quelli.

Allora…iniziamo?

È vero, la guida si basa prevalentemente sul plugin SEO di Yoast. Ma prima è necessario impostare la struttura dei nostri permalink per scegliere che tipo di URL vogliamo che il nostro sito o blog abbia.

Nel menù di WordPress, vai su impostazioni e poi su permalink.

Vogliamo che i nostri URL comunichino qualcosa a Google. In altre parole, l’idea è che contengano le parole chiave che rappresentano il contenuto che abbiamo scritto.

Cosa utilizzare dunque? Il mio consiglio: limita la tua scelta a due possibilità.

Nome articolo inserisce subito il titolo del tuo contenuto:

i permalink con "postname" inWordpress

Struttura personalizzata ti permette di mostrare anche la categoria del tuo articolo:

Struttura del permalink con "category" in WordPress

Usando www.nomesito.it/%category%/%postname& otterrai infatti un indirizzo del tipo www.nomesito.it/categoria/titolo-articolo/.

La scelta è solo tua: io ho deciso di utilizzare la versione più semplice e diretta, ma se credi che avere la tua categoria nell’indirizzo sarà sempre utile puoi scegliere questa struttrua.

Adesso possiamo passare alle schede di SEO Yoast!

Titoli e metadati

Il <title> e  la <meta description> sono due degli attributi più importanti per ognuno degli articoli o delle pagine del tuo sito e vengono utilizzati da Google per mostrare un risultato pertinente alle ricerche di chi naviga:

Title e Meta description

Svolgono dunque una duplice funzione:

1. Hanno il loro peso nel posizionamento del tuo articolo o pagina (il title in maniera diretta, la description in maniera indiretta).

2. Rappresentano un biglietto da visita per chi ha effettuato la ricerca e, di conseguenza,  possono diventare l’ago della bilancia nella scelta tra il tuo articolo e gli altri risultati nella pagina di ricerca.

Per questi motivi, impostare correttamente titoli e metadati diventa particolarmente importante.

Generale

Qui ben poco da segnalare: la scheda generale serve semplicemente a modificare il separatore in base alle tue preferenze personali.

Il separatore del titolo di Yoast

Cos’è il separatore del titolo?

Semplice: se decidi di mostrare il nome del tuo sito dopo il titolo dell’articolo o della pagina (es. SEO per WordPress | Seocial) puoi scegliere quale simbolo utilizzare per dividere le due cose.

Homepage

La tab Homepage è solo una scorciatoia: ti ricorda che puoi impostare title e description della tua home modificando direttamente la pagina in questione.

Titoli e Metadati di Yoast: Homepage

Tipi articolo

La tab Tipi articolo ti permette di impostare title e meta description predefiniti per i contenuti del tuo sito: articoli, pagine, media.

In linea generale puoi usare questi quattro “valori”:

%%title%% – Inserisce automaticamente il titolo del tuo articolo o pagina.
%%sep%% – Inserisce il separatore (che abbiamo visto prima).
%%sitename%% – Inserisce automaticamente il nome del tuo sito.
%%excerpt%% – Inserisce la parte iniziale del tuo articolo o pagina. Viene solitamente usato per la meta description.

Titoli e Metadati di Yoast: Tipi Articolo

Puoi usare semplicemente %%title%% %%sep%% %%sitename%% come template del titolo.

Per la description, ti basterà scrivere %%excerpt%% per generare un piccolo estratto automatico di ciò che hai scritto. Io ho scelto di aggiungere anche i tre puntini di sospensione “…”, per non interrompere bruscamente il riassunto.

IMPORTANTELe impostazioni predefinite sono fondamentali per facilitarti il lavoro, ma nulla sostituisce l’ottimizzazione manuale di ogni singolo contenuto: vediamo come fare più avanti nella guida.

Rimangono tre impostazioni per ognuno dei tuoi contenuti:

Metadati Robot: ti dà la possibilità di attivare il noindex, follow, di decidere cioè di NON mostrare quei contenuti su Google. E, a meno di motivi particolari, non vedo proprio per quale motivo dovresti voler oscurarli!

Data nell’anteprima dello snippet: serve semplicemente a mostrati la data di pubblicazione nell’anteprima di ciò che vedrai su Google. Sinceramente, serve a poco.

Yoast SEO Meta Box: ti dà la possibilità di nascondere il box di Yoast nei singoli contenuti, nel caso tu non fossi interessato a ottimizzarli poi singolarmente. Non è il nostro caso!

Tassonomie

La tab Tassonomie riguarda quelli che definisco “categorizzatori” (categorie e tag su tutti).

Tassonomie di SEO Yoast

Funziona esattamente come la scheda precedente e vale tutto ciò che abbiamo già detto. Solo una differenza: useremo %%term_title%% al posto di %%title%%.

Archivi

La scheda Archivi ti è utile solo se il tuo è un blog o un sito multiautore. Se più persone scrivono, infatti, puoi abilitare gli Archivi autore per scegliere il title e la description da utilizzare per le pagine dei singoli autori. Per esempio:

Archivi autore su Yoast

Come puoi intuire %%name%% inserisce automaticamente il nome dell’autore.

Non vedo invece come ti possa interessare mostrare e ottimizzare gli Archivi per data. In ogni caso, Yoast ti lascia la possibilità di abilitarli.

Per concludere, le Pagine Speciali non vengono mai mostrate su Google e non vale la pena quindi perdere tempo a ottimizzarne gli attributi. Solo per i più pignoli!

Altro

Puoi lasciare tutto disabilitato. Non hai bisogno né delle Sottopagine degli Archivi né dei Tag Meta Keywords, ormai obsoleti.

Social

La sezione Social serve ad integrare correttamente il tuo sito con i social network e, quindi, a impostare correttamente i meta-tag che serviranno poi a visualizzare correttamente le anteprime quando i tuoi contenuti vengono condivisi sui social stessi.

La scheda Social di Yoast SEO

Le 3 tab presenti riguardano FacebookTwitter Google+. Per ognuna di queste dovresti abilitare la prima casellina che aggiunge i metadati specifici per la corretta condivisione.

Facebook

Per quanto riguarda Facebook, oltre a collegare un utente amministratore della tua pagina per gli insights, puoi inserire titolodescrizione url immagine specifici per la tua homepage. In altre parole, ciò che vuoi venga visualizzato quando l’home del tuo sito viene condivisa su Facebook.

È vero che quasi sempre Facebook sarà automaticamente in grado di riconoscere questi dati anche lasciando i campi vuoti, ma come per ogni cosa specificare direttamente ciò che vuoi è la pratica migliore. Banalmente, puoi semplicemente copia-incollare il titolo e la descrizione del tuo sito.

FacebookInoltre, più in basso, puoi specificare in Impostazioni standard un’immagine generica da mostrare nel caso in cui il tuo articolo o pagina non abbia alcuna immagine collegata. Io ho lasciato il campo bianco perché non pubblico mai nulla che non contenga almeno una foto, ma se ti capita di scrivere contenuti che presentano solo testo, può esserti molto utile utilizzare questa funzione, magari inserendo il logo del tuo blog.

Twitter

Nella tab Twitter puoi impostare, oltre al nome utente, anche le card per ottenere l’anteprima del tuo articolo all’interno del tweet. Se scegli di utilizzarle (non c’è motivo per non farlo!) avrai però bisogno di ulteriore step, esterno a WordPress e a SEO Yoast.Twitter

Vai sul Card Validator di Twitter e inserisci un indirizzo del tuo sito. Richiedi l’approvazione e il gioco è fatto: goditi le card!

Google+

Google+La tab Google+ ti permette di associare la tua pagina publisher su G+ al tuo sito.

Anche in questo caso, ti basta inserire l’URL della tua pagina nello spazio indicato e Yoast provvederà automaticamente ad effettuare il collegamento.

Sitemaps XML

La Sitemap del tuo sito è davvero molto importante e serve a comunicare a Google e agli altri motori di ricerca una mappa dei contenuti del tuo sito che, peraltro, viene aggiornata automaticamente da SEO Yoast stesso ogni volta che crei qualcosa di nuovo.Sitemap XML

Yoast svolge peraltro un ottimo lavoro perché non si limita a creare una sitemap “casuale”, ma la struttura in base alla tipologia di contenuto rendendola facile da leggere e da utilizzare. Cliccando sul pulsante “XML Sitemap” verrai quindi indirizzato alla sitemap “madre” contenente tutte le altre.

Per quanto riguarda le caselline, potrai lasciare tutto più o meno invariato, visto che la Sitemap eredita automaticamente le impostazioni che hai già selezionato in precedenza. Per intenderci, se hai scelto di applicare il noindex, follow per alcuni elementi della scheda Titoli e Metadati, troverai automaticamente la relativa casella spuntata in questa pagina.

Quindi, che dire: assicurati ovviamente di aver abilitato la prima casella per avere la Sitemap attivata e lascia tutto il resto invariato a meno che tu non voglia volontariamente rimuovere una tipologia di contenuti da quelli presenti in elenco.

Ricordati ovviamente di comunicare la presenza della tua nuova Sitemap a Google! Puoi farlo in maniera semplice e veloce tramite il Google Webmaster Tools (se non sei registrato, fallo adesso, ti servirà per tante altre cose):

COME AGGIUNGERE LA SITEMAP SU GOOGLE

1. Entra nel Google Webmaster Tool (Strumenti per i webmaster di Google)
2. Apri il tuo sito
3. Clicca su Scansione nel menù a sinistra e poi su Sitemap
4. Clicca su Aggiungi/Testa Sitemap e scrivi sitemap_index.xml nello spazio.

Aggiungere la Sitemap nel Google Webmaster Tools

5. Verifica, se vuoi, la sitemap e clicca su Invia

Avanzate

La sezione Avanzate riguarda breadcrumbs, permalinks e RSS.

Breadcrumbs

I Breadcrumbs, letteralmente “briciole di pane”, non sono altro che la struttura di navigazione che porta alla pagina finale (es. Seocial > WordPress > Come installare WordPress).

Breacrumbs

Questa semplice riga di testa ha una doppia funzione: aiuta sia Google che i tuoi visitatori a comprendere meglio come è strutturato il tuo sito. I tuoi lettori, inoltre, possono decidere di visitare le pagine intermedie che portano al tuo articolo invece di passare sempre dalla home.

Se il tuo tema prevede già i breadcrumbs, puoi anche saltare questa scheda. Altrimenti, io utilizzo queste impostazioni:

Breadcrumbs di Yoast

Nella seconda parte della scheda puoi scegliere il tipo di percorso che vuoi utilizzare per i tuoi articoli e per gli altri contenuti. Quello più comune è probabilmente quello contenente la categoria, come nell’esempio sopra.

Se decidi di utilizzare i breadcrumbs di Yoast dovrai fare una piccola modifica al tuo tema, inserendo una stringa di codice nel file che crea i tuoi articoli e/o contenuti. Si tratta in genere dei file single.php page.php, ma può variare da tema a tema.

COME AGGIUNGERE I BREADCRUMBS SU WORDPRESS CON YOAST

1. Nel menù di WordPress vai su Aspetto > Editor
2. Apri il file che genera i tuoi articoli (es. single.php)
3. Inserisci questa stringa nel punto in cui vuoi che appaiano, generalmente prima del titolo:

<?php if ( function_exists(‘yoast_breadcrumb’) ) {
yoast_breadcrumb(‘<p id=”breadcrumbs”>’,'</p>’);
} ?>

Un consiglio: se hai dimestichezza con WordPress e con un minimo di php questa operazione è relativamente semplicemente. In caso contrario, valuta la possibilità di farti dare una mano da un esperto o un professionista.

Permalinks

Ti consiglio di lasciare la sezione Permalinks come già impostata. Se vuoi comunque qualche informazione in più:

Rimuovi la base delle categorie (tipicamente /category/) dall’URL di categoria.

Se hai scelto di utilizzare per i tuoi URL una struttura contenente la categoria (ricordi il %%category%%/%%postname%% a inizio guida?) otterrai, per impostazione predefinita di WordPress, un indirizzo del tipo www.seocial.it/category/wordpress/come-installare-wordpress/.

PermalinkQuesta opzione rimuove l’inutile parola category ottenendo così un indirizzo più corto e pulito.

Reindirizza le URL degli allegati all’URL del post genitore

Quando alleghi un’immagine al tuo nuovo articolo, questa diventa raggiungibile da Google dal suo indirizzo specifico: una pagina contenente quindi SOLO e soltanto il file stesso.

Questa opzione ti permette di reindirizzare questi URL direttamente all’articolo originale, offrendo un contenuto più completo al visitatore.

Stop word nello slug

Preposizioni, congiunzioni, articoli vengono definiti stop word.

Si tratta di elementi che non hanno rilevanza in ottica SEO e che finiscono per allungare inutilmente l’URL finale senza un reale motivo: questa impostazione le rimuove automaticamente, ma ricordati che vale la pena ottimizzare comunque sempre a mano gli indirizzi dei nostri contenuti.

Rimuove le variabili ?replytocom

WordPress crea un URL specifico per ogni commento sul tuo blog contenente la variabile ?replytocom a fine indirizzo.

Senza annoiarti troppo con gli aspetti tecnici, in questa maniera si rischia la creazione di contenuti duplicati: rimuovere queste variabili è quindi in genere un’ottima idea.

Reindirizza le URL grezze a permalink puliti. (Non raccomandato in molti casi!)

L’idea di base sarebbe anche buona: capita di commettere errori di battitura con i link e questa opzione prova a correggerli reindirizzando un indirizzo male verso quello corretto.

Se Yoast stesso però fa notare che può interferire con molti plugin…beh, meglio lasciare perdere e ricordarsi di controllare ogni indirizzo manualmente.

RSS

La sezione RSS serve ad aggiungere il link al tuo blog agli articoli del tuo feed RSS, prima e/o dopo ogni post.

Io ho fatto così:

Impostazioni Feed RSS di Yoast

Le variabili che puoi usare sono già presenti nella scheda su Yoast, ma te le lascio anche qui:

%%AUTHORLINK%% – Inserisce un link all’archivio autore dell’articoloFeed RSS
%%POSTLINK%% – Inserisce un link all’articolo originale
%%BLOGLINK%% – Inserisce un link al tuo sito o blog
%%BLOGDESCLINK%% – Inserisce un link al tuo sito, contenente anche la descrizione

Strumenti

• Editor di Massa

L’editor di massa ti permette di modificare i title di tutti i tuoi contenuti senza doverli aprire uno alla volta: può essere utile se stai ottimizzando per la prima volta un blog con tanti articoli che non si era però mai preoccupato degli aspetti SEO.

• Importa ed Esporta

Puoi importare o esportare le impostazioni di Yoast per poterlo configurare nella stessa maniera anche su altri siti senza dover cominciare ogni volta da 0. Ah, ti dà anche la possibilità di importare le impostazioni di un altro plugin SEO se hai deciso di non usarlo più per passare proprio a Yoast.

• Modifica File

Serve a modificare velocemente i file Robots.txt e .htaccess senza aver bisogno di accedere via ftp.

Console di Ricerca

Nella sezione Console di ricerca puoi decidere di collegare la Google search Console a Yoast per visualizzarla direttamente su WordPress.

Io preferisco utilizzare direttamente il link originale, ma se vuoi sfruttare questa possibilità ti basta andare sulle impostazioni e seguire le istruzioni:

Google Search Console su Yoast SEO

Premium

La sezione dedicata alle estensioni di Yoast a pagamento per esigenze SEO specifiche: Video SEO, News SEO e Local SEO.

Se vuoi più informazioni sui singoli servizi ti basta cliccare i link all’interno della scheda.

Ottimizzare un singolo contenuto

Hai finalmente finito di configurare SEO Yoast. Complimenti!

Ora, però, non devi dimenticare la cosa più importante: puoi ottimizzare ogni singolo contenuto manualmente prima di pubblicarlo.

Alla fine di ogni articolo o pagina c’è il box di Yoast. Vediamo come funziona?

Ottimizzazione dei contenuti

Il menù del box questa volta è a sinistra, vedi l’icona del semaforo? Si tratta della sezione Ottimizzazione dei contenuti, quella predefinita.

Qui trovi l’Anteprima Snippet che ti mostra ciò che apparirà su Google: cliccando sul testo appaiono i campi per modificare manualmente title, permalink e description. Facile, no?

Anteprima Snippet di Yoast

Sotto puoi inserire la Parola chiave principale e leggere l’Analisi. Un consiglio sincero, prendi davvero con le pinze il pallino verde di Yoast: è solo un riferimento, nulla di più.

• Se vuoi approfondire: Sai che il pallino verde di Yoast è pericoloso?

In altro trovi anche la scheda Leggibilità. Anche in questo caso, prendila solo come un quadro veloce della situazione.

Social

La tab Social ti permette di personalizzare title, description e immagine per Facebook e Twitter. Non ne avrai probabilmente bisogno se hai già impostato tutto correttamente, visto che sia Facebook che Twitter ereditano automaticamente i dati dall’articolo o dalla pagina.

In ogni caso, se vuoi utilizzare informazioni specifiche e/o differenziate per i due social, puoi farlo comodamente da qui.

Avanzate

Una tab molto comoda…ma che non userai praticamente mai o quasi. Puoi anche ignorare questa sezione e tornare a leggere di cosa si tratta solo nel caso in cui avessi bisogno. Se invece ti interessa comunque, ti do qualche informazione:

• Indice Meta Robot – Selezionando l’attributo noindex chiedi a Google di non indicizzare la tua pagina.
• Meta Robots FollowSelezionando l’attributo nofollow i link della pagina non trasmetteranno forza alle pagine linkate.
• Meta Robots Avanzate – Altre impostazioni avanzate relative al meta robots.
• Titolo per le briciole di pane – Puoi impostare un titolo per i breadcrumb diverso da quella predefinito.
• Canonical URL – Puoi impostare un Rel Canonical diverso da quello predefinito. Ti servirà in caso di contenuti duplicati.

Ricorda…

SEO Yoast è probabilmente il miglior plugin SEO per WordPress e spero che questa guida ti abbia aiutato a capire come utilizzarlo al meglio.

Non dimenticare, però, una cosa importante: la SEO è lo strumento per mettere in evidenza un lavoro di qualità, non per sostituirlo. Non aspettarti miracoli da Yoast se non pubblichi contenuti di valore.

Studia, crea, progetta, scrivi, pubblica. La corretta ottimizzazione SEO di WordPress farà il resto.

Contattami

Condivisioni
145 Commenti
  1. Bella guida, ottima per iniziare.
    Se posso dire la mia, per quanto riguarda i permalink sono dell’idea che il %postname% più è vicino al nome del sito e meglio è. Io utilizzo la seguente struttura nomesito.it/postname o per siti con grossa mole di contenuti nomesito.it/postid-postname.
    A presto :)

    1. Daniele Carollo

      Ciao Luca, in effetti molti adottano la struttura che dici tu (che è anche quella che ho usato per questa guida).

      Come dicevo, secondo me, è davvero molto soggettivo: da un lato, vale il principio del “più vicino al nomesito”. Dall’altro credo che in base alla tipologia di sito, se la categoria corrisponde a qualcosa che dà valore aggiunto al permalink, allora possa solo aiutare. Ai posteri l’ardua sentenza :)

  2. LA trovo tra le più esaustive lette negli ultimi tempi oltre che scritta in modo chiaro ed efficiente!

    Segnalata nel mio ultimo articolo nella rubrica Avrei voluto scriverlo io

    1. Daniele Carollo

      Ciao Christian,

      ti ringrazio davvero, mi fa molto piacere leggere un commento del genere!
      E grazie ovviamente per aver voluto consigliarla ai tuoi lettori, speriamo che la pensino come te ;)

  3. Francesca

    Ciao,
    io ho un multisito e nell’area social del plugin alla voce Facebook non c’è la voce “Aggiungi metadata Open Graph”. Come è possibile?

    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Francesca,

      hai controllato se la tua versione di SEO Yoast è aggiornata?

      Dai un’occhiata andando in Plugin -> Plugin installati (nella descrizione) e fammi sapere quale è la tua :)

  4. Annalisa

    Ciao Daniele,
    ottima guida davvero. Uso sempre Yoast quando mi trovo a lavorare con WordPress. Unica pecca secondo me è la mancanza della sitemap delle immagini. Utilizzi altri plugin specifici per questo?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Annalisa,

      ti ringrazio! In realtà Yoast comprendere anche la sitemap per le immagini: prova a controllare proprio nella sezione “XML Sitemap” e a vedere se per caso hai escluso i “Media” da “Post ypes” ;)

  5. enri1968

    Ciao, complimeti ma te li hanno già fatti in tanti!
    Domanda su Twitter: ho fatto la card validator dopo aver correttamente impostato Yoast ma mi risponde con: ERROR: Internal server error

    Dipende da me o da twitter? Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao, grazie mille!

      Dovrebbe trattarsi al 90% di un problema di Twitter per il quale non puoi far molto se non riprovare ogni tanto (ma credo tu l’abbia già fatto).

      Se è così e continui a ricevere lo stesso errore, ti consiglio di lasciare un messaggio nella sezione del forum che dedicano proprio alle card (https://twittercommunity.com/c/cards).

      C’è già una discussione simile, ma probabilmente porre il problema li porterà a risolvertelo prima. Fammi sapere se riesci! ;)

  6. Ciao, sto iniziando ad usare il plugin WordPress SEO by Yoast basandomi sulla tua guida.
    Sto riscontrando un errore quando posto su facebook il link del post.
    Ho usato il debugger di Facebook e ottengo questo risultato:
    http://www.apritiverona.it/arte/il-muro-e-di-blu/
    Errors That Must Be Fixed
    Missing Required Property The ‘og:type’ property is required, but not present.
    Notice
    Warnings That Should Be Fixed
    Inferred Property The ‘og:url’ property should be explicitly provided, even if a value can be inferred from other tags.

    So di chiedere molto, qualcuno può aiutarmi o darmi qualche suggerimento? Grazie

    1. Daniele Carollo

      Quando usi il debugger, dopo aver inserito il link e aver premuto “debug”, premi anche “fetch new scrape information”.

      Dà ancora l’errore?

      1. Grazie, facendo così si sono rigenerate le informazioni mi pare di capire e ora vedo correttamente il post! Grazie!

        1. Daniele Carollo

          Perfetto!

          Buona condivisione allora ;)

      2. Ciao, a me andava tutto bene poi all’improvviso non va più nulla in Facebook. E’ comparso appunto questo errore che è un prblema molto serio.

        Cliccando su Fetch l’errore permane avviene questo messaggio:

        Curl Error : OPERATION_TIMEOUTED Operation timed out after 10000 milliseconds with 0 bytes received

        1. Daniele Carollo

          Ciao Paolo,

          sei poi riuscito a risolvere il problema?

  7. Ciao Daniele e grazie per l’articolo, veramente interessante ed utile.
    Ho un problema però nel momento in cui pubblico un articolo con WordPress utilizzando Yoast e lo condivido su Facebook: non compare l’anteprima dell’articolo nel box di condivisione, nè la foto.

    L’articolo in questione è questo: http://www.ilovepantelleria.net/pantelleria-da-partanna/

    E il messaggio del debugger di Facebook questo: The ‘og:type’ property is required, but not present.

    Lo stesso messaggio compare se clicco su “fetch new scrape information”
    Da cosa può dipendere? mi succedere con i nuovi articoli, mentre con quelli creati tempo fa non da problemi.

    Grazie per un’eventuale risposta :-)

    1. Daniele Carollo

      Ciao Mauro, ti ringrazio.

      Non ti nascondo che dall’esterno sembra tutto ok! Peraltro, se provo a vedere l’anteprima generata su altri social (ho provato su G+), vengono visualizzate correttamente foto e descrizione.

      Dall’esterno credo possa essere un problema di Facebook. Quando parli di “nuovi articoli” vuol dire che ti è già successo con altri pezzi che hai scritto di recente?

      1. Si, mi è successo anche con articoli vecchi a cui ho apportato delle modifiche (cambio immagine in evidenza, modifica descrizione) ma nell’anteprima di Facebook, anche dopo aver fatto il debug, rimangono le info precedenti. :-(

        1. Daniele Carollo

          Se può consolarti (si fa per dire) ho notato che un blog sul quale lavoro ha lo stesso tipo di problemi: anteprime generate correttamente su tutti i social e problemi – casuali peraltro – solo su Facebook.

          Credo stiano modificando qualcosa e, probabilmente, l’unica cosa che possiamo fare è aspettare un attimo.

          Nel frattempo io sto comunque cercando di offrire post interessanti proprio su Facebook inserendo manualmente la foto e aggiungendo il link manualmente!

  8. Ciao Daniele , sono appena partito e non conosco tecniche o strumenti, oltre a promuovere , come posso posso fare per distribuire informazioni e o valutare la veridicità degli stessi iscritti quasi 1000. mi piacerebbe iniziare a vendere o a far conoscere le offerte nei contenuti . ciao grazie Antonio

    1. Daniele Carollo

      Ciao Antonio,

      dovresti essere un po’ meno vago :) Iscritti (quasi 1000) a cosa? Quali offerte vuoi fare conoscere?

  9. Ciao Daniele grazie per la tua guida mi è stata molto utile, però mi succede una cosa strana che non riesco a capire ho fatto una verifica per trovare i link del mio sito con google, site:nomesito.it e mi restituisce alcuni link errati ad esempio:

    Drone | ultimomagazine
    http://www.ultimomagazine.it/tag/drone/
    1, 2, 3, 4, 5, 6, 7. 8, 9, 10, 11, 12, 13, 14. 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21. 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28. 29, 30, 31. Le vostre Foto. NEW Accelera Beta 185/55 R15 86V XL …

    come posso non far indicizzare i link con /tag/? poi anche la serie di numeri non va bene. voglio far apparire solo con il titolo del post http://www.ultimomagazine.it/drone

    1. Daniele Carollo

      Ciao Walter,

      per non far indicizzare i tag a Google vai su “Titoli e metadati” e poi su “Tassonomie”: a questo punto, sotto “tag”, spunta la casellina “noindex, follow”.

      Una volta fatto torna al menù e seleziona questa volta “Sitemaps XML”. Assicurati che anche qui (dovrebbe averlo fatto in automatico a questo punto) sia ora attiva la casella “Tag”.

      In questo modo dirai a Google di non indicizzare più i tag. Ovviamente la modifica non sarà istantanea, devi dare il tempo al motore di ripassare sul tuo sito. Se non noti nessun cambiamento nei giorni successivi, puoi provare a forzare la rimozione con questo strumento: https://www.google.com/webmasters/tools/removals.

      Fammi sapere! ;)

    2. Enrico

      Salve, complimenti per l’articolo
      A me è accaduto che nelle tassonomie, alle voci Categorie e Tag, pur avendo %%sitename%%, le pagine riportino il title Categoria più trattino senza il nome del sito.
      Mai successa questa cosa?
      Grazie
      Enrico

      1. Daniele Carollo

        Ciao Enrico,

        magari è banale ma è bene esserne sicuri: hai specificato il nome del sito andando su Impostazioni -> Generali nel menù di WordPress?

  10. Ciao,
    complimenti per il sito, utilissimo! Domanda:
    Il sito è correttamente indicizzato su google, con la descrizione inserita nel plugin, non funziona invece il titolo che visualizza il titolo della pagina invece di quello inserito nel box del plugin di ogni singola pagina. Come mai? Le impostazioni mi sembrano tutte corrette. Devo intervenire nel codice?
    Grazie
    Fabio

    1. Daniele Carollo

      Ciao Fabio,

      ti ringrazio!

      Mi son perso sul “non funziona invece il titolo che visualizza il titolo” :) Intendi dire che inserisci sotto l’articolo un title nel box del plugin e che nonostante ciò non appare con Google?

      Se vuoi fammi un esempio concreto, passami direttamente un articolo o una pagina e mi dici cosa hai inserito ;)

      1. Esatto. Google non legge il “Titolo Seo” impostato nel box del plugin di ogni pagina ma legge il titolo della pagina. /codice-sconto-brand/napapijri/ : Su WP ho impostato “Codici Sconto e Promozioni Napapijri” ma google visualizza solo “Napapijri – Couponyst.com”.

        Grazie
        Fabio

        1. Daniele Carollo

          Prova queste due strade:

          1) Controlla nel menu di Yoast, alla voce “Titoli e metadati” poi “tipi articolo” se è presente “%%title” nel titolo del template.

          2) Se c’è, allora vai su Aspetto -> Editor -> header.php e controlla se esiste una stringa < title >< ?php wp_title(''); ?>< /title > (< e > uniti, sono staccati per evitare che il sistema li interpreti come “comandi” e non li mostri, tu ovviamente devi ri-unirli :))

          1. Ciao, ho inserito la stringa ma niente, funziona l’HP, non il coupon (chè è come se fosso un articolo/pagina). Oltre tutto non mi prende neanche il title della pagina. Invece la descrizione è corretta.

            E poi come mai non riesco ad impostare l’HP ma mi dice “Puoi impostare il titolo e la descrizione per la prima pagina editing direttamente la prima pagina”? :-(

          2. Daniele Carollo

            1) Io il title lo vedo correttamente nei coupon. Tu di cosa parli esattamente?

            2) Questo succede quando il tema “obbliga” Yoast a passare direttamente dalla pagina.Basta andare direttamente nella pagina “homepage” (o il nome che hai dato alla pagina in questione) e impostare da lì title e description invece che da SEO -> titolo e metadati.

  11. Ok, molto probabilmente allora è perchè abbiamo rifatto il backend del sito e (purtoppo) abbiamo dovuto cambiare tutti i link… :-( Si riprenderà! Grazie mille per i consigli!

    1. Daniele Carollo

      Ricordati di usare sempre i 301 quando cambi un indirizzo altrimenti rischi di perdere davvero tanto valore…

      Alla prossima! :)

  12. Lorenzo

    Ciao Daniele ottimo articolo i miei complimenti.

    Una domanda, oggi ho provato ad installare il plugin “facebook” e dopo averlo attivato mi dice che va in conflitto con “wp seo”?
    Posso usarlo tranquillamente oppure devo impostare qualcosa in modo diverso?
    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Lorenzo,

      ti specifica anche di che problema si tratta esattamente o ti avverte solamente in maniera generica?

  13. Riccardo

    Ciao come mai l’Anteprima Snippet e’ diversa da quella che appare nel mio sito? Da coda dipende?
    Puoi controllare? architetto-online.euro
    Non vorrei che ci fosse un problema di conpatibilita’

    1. Daniele Carollo

      Ciao Riccardo,

      difficile dirlo senza dare un’occhiata più nello specifico.

      Se ti riferisci a un title o una description è possibile che Google debba ancora “scoprire” la tua modifica (se è recente).

  14. Ciao Daniele grazie molto utile si scopre sempre qualcosa… Ho un problema sul WP di un cliente con woocommerce , nella sezione tutte le pagine , tutti prodotti tutte categorie i titoli delle pagine e l anteprima del seno si dispongono in verticale , non so se mi spiego ma le parole si dispongono a bandiera una lettera sotto l altra, è fastidioso le pagine diventano lunghissime … Tu hai una soluzione? Ti manderei foto schermata ma non si può!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Elisa,

      il problema riguarda solo il backend?

  15. Veronica

    Ciao,
    ti chiederei una delucidazione, se possibile.
    Sto usando yoast su wordpress, vorrei cambiare il titolo di alcuni articoli (sia già pubblicati, che pianificati) per renderli più accattivanti ed efficaci.
    So che dovrei cambiare anche i permalink, ma mi domandavo, gli url possono già essere stati indicizzati quindi andrei a fare un caos cosmico alla fine?
    Sono molto, decisamente, alle prime armi.
    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Veronica,

      dipende da molti fattori ma in linea generale è proprio così: se un tuo articolo è ben posizionato cambiare il permalink può essere rischioso.

      Se decidi di modificare un permalink è importante ricordare di effettuare anche un “redirect 301” che segnala a Google il trasferimento del link.

      Il mio consiglio: se i tuoi articoli sono, appunto, già ben posizionati…pensaci due volte. In alternativa puoi agire più tranquillamente ;)

  16. Ciao, innanzitutto complimenti! Uno degli articoli più esaustivi e soddisfacenti sull’argomento Seo per WordPress. Ho aperto un blog da poco tempo, e sono alle prime armi. Nonostante ciò ho seguito i tuoi passaggi;Ma è normale che i miei articoli non appaiano comunque su google? Il blog in generale si, dei singoli articoli nemmeno l’ombra. Potrà sembrarti una domanda stupida, ma sto cercando di capire. Grazie in anticipo!:)

    1. Daniele Carollo

      Ciao Alice,

      se il tuo blog è giovane è abbastanza normale!

      Una corretta impostazione è il primo passo verso il tuo obiettivo, ma devi comunque dare del tempo a Google prima che possa ritenerti valida e affidabile. ;)

  17. Ciao Daniele, innanzitutto ti ringrazio per la fantastica guida, ho fatto tutti i passaggi che hai spiegato, ho eseguito una ricerca su Google, per vedere il posizionamento, e finalmente mi sono ritrovata in prima pagina.
    L’unico problema che ho riscontrato è che quando vado a cliccare sul link trovato da Google, si apre la pagina del sito con questa scritta:
    Oops! That page can’t be found.
    It looks like nothing was found at this location. Maybe try one of the links below or a search?
    Dove ho sbagliato?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Martina,

      ti ringrazio! I motivi possono essere diversi: forse hai modificato il link dell’articolo che si era posizionato?

      In questi casi è necessario effettuare un “redirect 301”: serve a segnalare a Google la modifica di un indirizzo.

      Sei riuscita a risolvere il problema nel frattempo?

    1. Daniele Carollo

      A te, Enrico!

  18. Ciao Daniele, grazie dell’ottima guida al plugin WordPress SEO di Yoast.

    Ho aperto da poco il mio blog e mi sembra che tutto funzioni abbastanza bene.

    Ho solo un problema: quando entro in Sitemaps XML del plugin e clicco su: Potete trovare la vostra Sitemap qui: XML Sitemap
    Mi apre una pagina con il seguente testo: Not Found
    The page you’re looking for is not available. The page may have been deleted or unpublished.

    Ho creato in un altro modo la sitemap del mio sito e l’ho già messa su google webmaster e bing.

    Quello che non capisco è il messaggio di errore che da Yoast.

    Hai qualche suggerimento da darmi?

    Grazie mille.

    Mirko

    1. Daniele Carollo

      Ciao Mirko,

      prima proviamo con un metodo banale: vai su impostazioni -> permalink e clicca su “salva” senza modificar nulla.

      Dai un’occhiata adesso. Se non è cambiato nulla, molti son riusciti a risolvere il problema aggiungendo questa stringa di codice nel file .htaccess:

      # WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix
      <IfModule mod_rewrite.c>
      RewriteEngine On
      RewriteBase /
      RewriteRule ^sitemap_index\.xml$ /index.php?sitemap=1 [L]
      RewriteRule ^([^/]+?)-sitemap([0-9]+)?\.xml$ /index.php?sitemap=$1&sitemap_n=$2 [L]
      </IfModule>
      # END WordPress SEO - XML Sitemap Rewrite Fix

      Sai come si fa? Fammi sapere se hai risolto!

      1. Ciao Daniele,

        Grazie della risposta.
        Avevo letto di questa possibile soluzione.
        Ho pensato di risolvere la cosa installando il plugin google xlm sitemaps e disattivando la creazione di sitemap da parte di yoast per evitare il conflitto tra i due.
        Spero possa funzionare.
        Ti ringrazio ancora dell’aiuto.

        Un saluto,
        Mirko

  19. Giulia

    Ciao Daniele,
    ho installato il plug in SEO Yoast Premium ma ho dei problemi con il salvataggio delle modifiche ai meta tag e meta description per l’ottimizzazione.
    Precisamente, dopo che ho cliccato su Aggiorna, non mantiene in memoria le modifiche oppure non mi permette di intervenire una seconda volta sulle keyword per aggiungere ulteriori modifiche.

    Ho letto che potrebbe essere un problema legato al fatto che durante l’aggiornamento non è stato “copiato” un file correttamente e che dovrei fare il re-uploading del file wp-admin/includex/meta-boxes.php.
    Quando però vado a incollare questo link mi rimanda a una pagina completamente bianca.
    Quale può essere il problema? c’è un modo per risolverlo?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Giulia,

      ammetto la difficoltà a risolvere il problema così, senza dare un’occhiata più da vicino.

      A proposito del reuploading, però: non ho capito cosa intendi con “incollare questo link”. In realtà dovresti semplicemente ricaricarlo tramite FTP. Hai provato?

  20. Ciao Daniele,
    ho installato il plugin di Yoast, ma nel momento in cui scrivo un nuovo articolo, nella parte della SEO non ci sono i campi Titolo SEO e Meta descrizione. Ci sono solo Anteprima Snippet e il campo Parola Chiave Principale.
    Gli altri campi che non vedo, sono stati tolti da Yoast? C’è un altro modo per agire sulle meta tag description?
    Grazie mille!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Valentina,

      quei campi sono stati rimossi da Yoast ma sono comunque modificabili semplicemente cliccando su di essi direttamente nell’anteprima. Ciao!

  21. carlo

    ciao Daniele cortesemente ho installato yoast funziona tutto tranne il fatto che quando vado a scrivere un articolo non mi compare la meta box dove inserire parola chiave ecc.. non posso abilitarla nemmeno da impostazioni schermata perchè non si vede. ho controllato anche nelle impostazioni di sicurezza e le parti avanzate non sono disabilitate. quale potrebbe essere la causa ed eventualmente come posso risolverla?

    grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Carlo,

      prova dal menu laterale di Yoast a cliccare su “titoli e metadati” e poi su “tipi articolo”. Troverai la riga “Yoast SEO meta box” e una casellina accanto: controlla che non sia spuntata!

      1. carlo

        avevi ragione grazie.,.. mi sento idiota però per non averlo trovato da solo, ora che ho visto, era davvero banale da risolvere..
        grazie ancora, gentilissimo

        1. Daniele Carollo

          Ma figurati…tutto sembra banale col senno di poi :) Buon lavoro!

  22. Eugenio

    Ciao,
    Per ottimizzare l’indicizzazione del sito, ho modificato dallo SNIPPET EDITORS, il titolo (AAA – Home) , la descrizione delle pagine e ho aggiunto la “parola chiave principale” ( i permalinks sono rimasti invariati) . A distanza di giorni tuttavia, se cerco banalmente il mio sito da google, trovo ancora i “vecchi” titoli (es. AAA, senza l’aggiunta ” – Home” ) e descrizioni. Che fare? devo dare più tempo a Google?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Eugenio,

      tanto più nuovo è il tuo sito (o comunque, tanto meno “importante” è agli occhi di Google) e tanto più tempo può essere necessario perché vengano mostrati eventuali aggiornamenti.

      Dagli ancora qualche altro giorno. Se le cose non dovessero cambiare, scrivimi di nuovo e vediamo di capire quale può essere il problema!

      1. Eugenio

        Ho anche risottoposto l’url alla google search console…. Aspetto ancora qualche giorno (4-5) e poi ti aggiornerò.

        Grazie mille!

  23. Ciao Daniele,
    è da poco che mi sono avvicinato a WordPress ed ho notato che scrivendo il nome del mio sito su Google, nei rich snippet in basso al risultato principale compaiono le pagine “Contatti” e “simone”.
    Come si puù modificare questa parte? Il problema più grande riguarda piu che altro il mio nome che non vorrei comparisse da nessuna parte, tieni conto che non è un sito con una parte blog attiva.
    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Simone,

      puoi agire in due modi: il primo è quello di dare un “noindex” alla tua pagina autore (puoi trovare l’opzione nella sezione “titoli e metadati” > “archivi” di yoast, il secondo è quello di accelerare il processo tramite gli strumenti per i webmaster di Google, nella sezione “Aspetto nella ricerca” > “Sitelink” che ti permette di rimuovere il link in questione. Fammi sapere se trovi tutto!

  24. fabio

    Ciao,
    sto seguendo la tue guide e sono ottime! Per quanto riguarda Yoast non capisco perché non crea le sitemap forse serve anche il plugin W3c? Un altra domanda su ogni articolo sul pannello yoast ho impostato il titolo e la metadescription, ma facendo una ricerca su Google non esce quello che scritto ma mi esce contatti e email. Se puoi aiutarmi. Grazie mille

    1. Daniele Carollo

      Ciao Fabio,

      in realtà puoi creare la tua sitemap con Yoast proprio dalla sezione “sitemaps XML” del menu!

      Per l’altro problema: se è una modifica recente aspetta qualche giorno, perché Google non aggiorna immediatamente i cambiamenti. Se invece il problema persiste da un po’ è più complicato darti un consiglio perché servirebbe un’analisi più approfondita.

      Fammi sapere!

  25. Eugenio

    Ciao Daniele,
    Indicizzando adeguatamente il sito della propria attività commerciale, c’è la “possibilità” che ricercandolo da google appaia prima dei vari paginebinache, paginegialle, virgilio etc… è solo questione di tempo? oppure conviene contattare direttamente paginebianche etc. chiedendo di non comparire?

    grazie mille

    1. Daniele Carollo

      Ciao Eugenio,

      se ottimizzato correttamente il sito apparirà sicuramente prima di quei siti e delle directory in generale. Anche qui, in effetti, è questione di tempo!

  26. Riccardo

    Ciao ottima guida, ma dopo che ho modificato la parte Seo di una singola pagina,modificando il title e la metadescription, devo fare ulteriori passi per far capire a Google che deve presentarla cosi o il procedimento è automatico?
    grazie

  27. Claudio

    Ciao Daniele, grazie per l’ottima guida. Ho iniziato a creare un multisito con Word press e reso disponibile il plug in Yoast nella rete, vorrei capire come poter condividere le informazioni comuni ai siti della rete e una sitemap unica. In questo momento su ogni sito funziona singolarmente, quindi le sitemap sono diverse per ciascun sito. Mi puoi aiutare?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Claudio,

      il mio consiglio è quello di registrare ognuno dei tuoi siti sul Google Webmaster Tool: in questo modo potrai inviare per ognuno di essi la sitemap corrispondente. Fammi sapere!

      1. Claudio

        Ciao, grazie per la risposta. Il consiglio vale anche nel caso in cui uno dei siti sia il blog che affianca il sito principale? La struttura sarebbe questa: http://www.dominio.it per le pagine del sito e http://www.dominio.it/blog per il sito delle news, registrandole singolarmente su web master tool è una pratica corretta dal punto di vista seo?

        1. Daniele Carollo

          No, se il blog si trova all’interno del tuo dominio principale allora è corretto registrare un’unica proprietà. Poi, se vuoi, puoi suddividere la tua sitemap in base a sezioni e pagine del sito (e puoi quindi separare gli articoli del blog dalle altre pagine).

          1. Claudio

            Ciao Daniele, scusa e ti disturbo ancora col mio quesito. Ho aspettato di avere il sito pronto per capire bene come procedere. Vorrei seguire il tuo consiglio di suddividere la sitemap in base a sezioni e pagine, il problema è che i due siti http://www.dominio.it per le pagine del sito e http://www.dominio.it/blog hanno praticamente due bacheche wordpress separate, ciascuna delle quali ha il suo plug-in yoast. nel dominio principale Yoast mi crea la sitemap http://www.dominio.it/sitemap.xml con le sole pagine, nella cartella blog mi crea la sitemap http://www.dominio.it/blog/sitemap.xml con i soli elementi del blog (articoli, tag e categorie). Come faccio a creare una sitemap unica alla posizione http://www.dominio.it/sitemap.xml contenente sito e blog?

          2. Daniele Carollo

            Ciao Claudio, vorrei poterti aiutare ma trattandosi di due siti diversi con due diverse installazioni Yoast la situazione è un pelo più complicata. Ti consiglio di contattare direttamente il supporto Yoast: sono sempre ultradisponibili e di sicuro più efficaci di me in questo caso! ;)

  28. Ciao!
    Io posso leggere l’italiano ma non molto.
    Grazie mille per questa guida!
    Salutti dal Brasile!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Heloá,

      saluti dall’Italia!

  29. Ciao Daniele,
    magari è una domanda stupida ma sono alle prime armi, ti prego di avere pietà! :)

    Nel box dell’analisi dei contenuti mi compare quasi sempre questo messaggio:
    “Stai rimandando ad un’altra pagina attraverso la parola chiave con cui vorresti indicizzare questa pagina. Considera di modificarla se vuoi che questa pagina venga indicizzata.”
    Ora, non capisco quale sia il problema e come poterlo risolvere.
    Grazie!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Francesco,

      non esistono domande stupide! ;)

      Si tratta di una “pignoleria” di Yoast: in linea di massima, da un punto di vista SEO, ad ognuna delle nostre pagine dovrebbe corrispondere un’unica keyword ogni volta diversa, per evitare che due pagine possano “togliersi forza” l’una con l’altra e che Google possa non essere sicuro di quale delle due mostrare per quel tipo di ricerca.

      Per questo, se inserisci una keyword che hai già usato, Yoast te lo fa notare. Puoi tranquillamente ignorare il messaggio se la cosa per te non crea un problema!

      1. michele

        Ciao Daniele, a questo proposito vorrei chiederti una cosa: come si può fare quando si hanno molti articoli in cui viene usata la stessa keyword (ne mio caso un nome di persona)? Google mi penalizza, e vorrei capire come posso ovviare a questo problema, visto che quelle keyword sono obbligato a usarle spesso. Qualcuno suggeriva di fare una categoria con quelle chiavi, e ridurre la densità nei contenuti. Può essere una buona idea?

        1. Daniele Carollo

          Ciao Michele,

          attenzione con i termini: quando parliamo di “penalizzazione” intendiamo di un provvedimento preso da Google per punirti, se così si può dire. Non credo che Google possa farlo semplicemente perché usi spesso la tua keyword principale in vari contenuti (che anzi mi pare normale!)

          Guarda, io in realtà non mi preoccuperei più di tanto della cosa. Creare una categoria può essere una buona idea, ma solo se questa ti è utile all’interno del sito. Poi per il resto punterei magari a pensare a parole chiave più specifiche per i vari contenuti: piuttosto che pensare che tutti i tuoi articoli parlano di “wordpress” , potresti pensare che uno parla di “seo e wordpress”, uno di “wordpress e plugin”, un altro di “installazione wordpress” e così via.

          Non mi preoccuperei invece di concetti come quello della “densità”. Scrivi semplicemente questa famosa keyword quanto è utile che venga scritta, senza star lì a contare troppo: non è la quantità che importa, è la qualità e il contesto.

          Spero di esserti stato d’aiuto!

      2. Ciao Daniele! Complimenti per l’articolo… Molto interessante

        Anche io ho visionato il messaggio di Yoast – Stai rimandando ad un’altra pagina attraverso la parola chiave con cui vorresti indicizzare questa pagina. Considera di modificarla se vuoi che questa pagina venga indicizzata.

        Ho letto la tua risposta al riguardo ma nel mio caso non ho mai usato quella keyword, ma solo una parte di quella keyword, e quindi non riesco a capire il significato del messaggio.
        Nello specifico: in un articolo ho utilizzato la keyword Street art di Roma, mentre nell’altro Street art di Milano isola.

        Puoi aiutarmi?

        1. Daniele Carollo

          Ciao Mattia,

          in effetti la mia risposta va aggiornata, non solo perché Yoast mostra quel tipo di messaggio in più casi, ma perché il plugin subisce delle piccole variazioni a ogni aggiornamento.

          In linea di massima, comunque, se indichi una focus keyword e poi la utilizzi all’interno del testo (nel testo o addirittura nell’url del link) per linkare un’altra pagina, Yoast ti fa notare che stai appunto “rimandando a un’altra pagina” usando la parola chiave che invece hai indicato come primaria per questa.

          In altre parole, ti fa notare che non dovresti linkare un’altra pagina con quella stessa keyword, visto che un link indica “forza” da questo punto di vista. Il mio consiglio? Non impazzirci troppo! Si tratta pur sempre di avvisi automizzati.

          E in bocca al lupo con i tuoi colori…tutto molto figo! ;)

          1. Grazie Daniele!
            Crepi in lupo :)

      3. Questo è un errore che mi compare spesso quando inserisco un’immagine nel post e mi ha fatto spesso impazzire.
        Vado nel testo, tolgo una lettera all’href e aggiorno.
        Poi rimetto la lettera nello stesso posto da dove l’avevo tolta, aggiorno di nuovo e l’errore è scomparso.

        Non capisco perchè. Potrebbe essere un bug?

        1. Daniele Carollo

          Ciao Vincenzo,

          ammetto di non aver capito esattamente a cosa ti riferisci! Ma nel frattempo, magari, hai risolto?

  30. Ottimo articolo complimenti! Vorrei chiedere se è importante inserire in ogni pagina link esterni al sito. Yoast lo segnala sempre se mancano.. Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Sonia,

      è importante…solo quando è realmente utile! È uno di quei tanti dati da prendere con le pinze: è vero che un link esterno verso una pagina che aumenti il valore della tua è considerato un elemento apprezzato da Google, ma da qui a doversi inventare link forzati ce ne passa. Io non mi preoccuperei più di tanto…se hai qualcosa da linkare ben venga, altrimenti ignorerei tranquillamente la segnalazione.

  31. Ciao Daniele, ottimo articolo, molto ben fatto e strutturato, ho seguito la tua guida, però ho un problema, non riesco a capire da cosa dipende … ho acquistato questo plug in quindi ho la versione premium, nella sezione del sito STRUTTURE quando voglio andare a condividere su facebook la pagina della struttura, la condivisione è errata, errata l’immagine ed il testo contiene errori. Puoi darmi qualche dritta/consiglio? Per velocizzare ti linko qui il problema.
    http://www.italybikefriendly.it/strutture-campania/?single_prod_id=22
    (prova a cliccare su condividi, però non condividere e vedi cosa succede).
    Grazie anticipatamente!
    Giovannino Carrano

    1. Daniele Carollo

      Ciao Giovannino,

      è sempre difficile dare una risposta esatta guardando le cose dall’esterno. Posso dirti però, dando un’occhiata al sorgente, che i meta dati open graph non sono integrati correttamente (manca un og:title e og:description per esempio). Hai visto se nella scheda “social” di Yoast la voce “Aggiungi meta data open graph” è spuntata?

  32. Ciao Daniele,
    complimenti per la guida ben fatta ed esaustiva, ho un problema e spero che tu riesca ad aiutarmi, quando vado a copiare il link di un mio post e lo condivido sulla pagina Facebook del mio sito nell’ultima riga mi esce: http://www.ilmiosito.com | Di NomeUtente
    Il problema risulta quando invece l’articolo non è stato scritto da me ma da un altro autore che lavora sul mio sito, l’ultima barra in quel caso su fb è: http://www.ilmiosito.com
    senza fare riferimenti all’autore. Aiutami Please

    1. Daniele Carollo

      Ciao Nunzio,

      domanda forse banale ma obbligatoria: gli altri autori hanno inserito/collegato il proprio profilo facebook all’account sul sito?

  33. Ciao, complimenti per la guida. Vorrei chiederti un aiuto, utilizzo yoast per il nostro sito ma negli ultimi due articoli fatti tra le voci della verifica di yoast mi appare questo: “Stai rimandando ad un’altra pagina attraverso la parola chiave con cui vorresti indicizzare questa pagina. Considera di modificarla se vuoi che questa pagina venga indicizzata”…non capisco perché. Sapresti aiutarmi? Grazie mille.

  34. Ciao e complimenti per la guida.
    ho da poco installato yoast e configurato i parametri standard, una domanda che continuo a pormi però é la seguente: dove si impostano le meta keywords e la metadescription generale del sito? non é previsto in yoast l’inserimento delle parole chiave per l’intera pagina? grazie marco

    1. Daniele Carollo

      Ciao Marco,

      per entrambe devi andare nella sezione “titoli e metadati” di Yoast.

      Nel caso del meta keywords, Google ha più volte dichiarato di avere “abolito” questo tag e per questo motivo Yoast lo disabilita di default: puoi comunque riattivarlo nella scheda “altro”.

      Per quanto riguarda invece la description, dovresti trovarla nella scheda “homepage”: se non è lì, vuol dire che il tuo tema ne prevede la modifica direttamente all’interno della tua home.

      Se hai altri dubbi mi trovi qui!

  35. Giuseppe

    Ciao Daniele,
    ho un problema al momento di verifica della sitemap.
    Premetto che uso Seo by Yoast. Tuttavia nel momento in cui provo a verificare la sitemap in Search Console mi dice che ha trovato 1 errore: HTTP generale 404 non trovato.
    Che significa? il mio sito è http://www.travelersyndrome.com
    Un saluto

    1. Daniele Carollo

      Ciao Giuseppe,

      quale indirizzo inserisci nella Search Console?

  36. Salvatore Patti

    Ottima guida!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Salvatore,

      grazie mille!

  37. Antonio

    Ciao Daniele, innanzitutto una optima guida, complimenti. Ho un “piccolo” problema, dopo un aggiornamento di SEO non posso vedere più il contenuto all’interno del editor, per vederlo devo andare nella opzione HTML, secondo te cosa potrebbe essere?

    Grazie e ancora complimenti

    1. Daniele Carollo

      Ciao Antonio,

      grazie per i complimenti! Così su due piedi non è facilissimo, ma è possibile che ci sia un conflitto con qualche altro plugin che hai installato. Hai provato a disattivarli temporaneamente (soprattutto quelli non aggiornati di recente)?

  38. Ho bisogno di un aiuto. Ho usato yoast seo per ottimizzare il file ma non mi fa condividere nulla con facebook. Con gli altri social funziona con facebook no. Qualcuno sa darmi una mano?
    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Enzo,

      andiamo per gradi: hai controllato se sotto la scheda – Social > Facebook – di Yoast è tutto configurato correttamente?

  39. Ciao e complimenti per la guida.
    Ho seguito tutto passo passo ma quando clicco su Xmlsitemap
    mi appare questo messaggio:
    Errore interpretazione XML: la dichiarazione XML o testuale non è all’inizio di un’entità
    Indirizzo: http://www.mangioanchio.net/sitemap_index.xml
    Riga numero 3, colonna 1:
    ^

    Da cosa può dipendere?
    Grazie

    1. Ciao, volevo dirvi alla fine ho risolto. Grazie lo stesso. :)

      1. Daniele Carollo

        …e questa è la cosa più importante. Ciao!

  40. Ciao,
    prima di tutto complimenti per la tua guida.
    C’è un aspetto che non ho ben compreso. Sto lavorando sui breadcrumps e non ho capito bene dove inserire il codice
    <?php if ( function_exists('yoast_breadcrumb') )
    {yoast_breadcrumb('’,”);} ?>
    Posso inserirlo nell’header lavorandoci direttamente da wordpress (ovvero cliccando su aspetto-editor-header.php)?
    O devo fare tutto tramite ftp?

    In che punto dovrei inserire il codice?
    Ho il terrore di sbagliare. ^^”
    Grazie!

    1. Daniele Carollo

      Ciao Mangioanchio (hai anche un nome vero? :) ),

      forse la risposta è banale ma…il codice va inserito nel punto in cui vuoi che appaia. Di sicuro puoi farlo direttamente da WordPress, ma dirti il punto esatto è quasi impossibile dall’esterno, visto che ogni tema è costruito diversamente.

      PS Se modifichi direttamente il tema senza utilizzare un “child theme”, attenzione a non perdere tutto al prossimo aggiornamento!

      1. Ahah, si cel’ho. Ero convinta andasse messo il nome del sito. Non farci caso. XD
        Ora tengo questo o non mi riconosci più. :)

        Che intendi con “il codice va inserito nel punto in cui vuoi che appaia”?
        Temo di non aver capito bene la funzione di questi breadcrumbs :(
        Pensavo servissero solo a permettere un titolo più specifico quando si fa la ricerca con il motore di ricerca.
        Ho capito male?

        1. Daniele Carollo

          Era un consiglio mascherato da battuta, per dirti che non è mai bellissimo firmarsi come brand ;)

          Ma andiamo al tuo dubbio, che ti interessa sicuramente di più: i breadcbrums sono le cosiddette “briciole di pane” (dai un’occhiata https://it.wikipedia.org/wiki/Breadcrumb). Servono a creare un percorso di navigazione, tramite le “>>” che agevola sia l’utente che Google nel capire meglio la struttura del sito. Se impostate correttamente, possono apparire direttamente su Google al posto dell’indirizzo completo.

          Visto che devono materialmente essere presenti sul sito, vanno inseriti nel punto in cui vuoi che appaiano. Dai un’occhiata sopra al titolo di questa guida o dei miei articoli!

  41. Non lo sapevo. Grazie per la dritta! :-)
    Comunque non sono un brand. Mangioanchio è solo il nome del mio blog.

    Tornando ai breadcrumbs. Purtroppo non ho proprio idea di dove inserirlo tra tutto quel codice. Esiste un modo, dopo averlo inserito, per verificare che l’inserimento è andato a buon fine?

    Grazie per la disponibilità :)

    1. Daniele Carollo

      Adesso mi sento in colpa per averti fatto cambiare! :)

      Scherzi a parte, per verificare basta banalmente aggiornare la pagina e controllare se son apparsi. In genere vanno all’inizio del file che crea gli articoli.

      Attenzione però a non far saltare il tutto!

      1. :-)

        Si, sono apparsi. Ma solo sulla pagina. Sulla home che corrisponde al blog non appare nulla. Ma forse è normale in quanto si tratta della home?

  42. Nicola

    Ciao sto’ creando un sito nuovo, ho installato WP Maintenance Mode con il quale (mentre costruisco il sito,mostro soltanto una pagina di manutenzione con i contatti).La domanda e’ questa vorrei installare Yoast Seo, mi consigliate di installarlo e dopo creare il sito oppure creare il sito e dopo installare yoast seo….tenete conto che non vorrei mi andasse in conflitto con WP Maintenance Mode
    grazie..

    1. Daniele Carollo

      Ciao Nicola,

      puoi installare Yoast già adesso senza alcun problema. Al massimo, qualche volta, potrebbe segnalarti che il sito non è ancora visibile ai motori di ricerca: ma non è ovviamente un problema visto che tu sai bene di essere ancora in modalità di manutenzione.

  43. Ciao.
    Ti espongo il mio problema.
    Ho un multisito: ilcielocapovolto.info. Ho il plugin woocommerce che utilizzo sull’alias: shop.ilcielocapovolto.info. Ho Yoats SEO.
    Quando condiviso un articolo su facebook, facendo prima il debug, tutto ok. Quando condivido un prodotto, seppur faccio il debug, nella finestrella di condivisione, in fondo mi scrive: SHOP.ILCIELOCAPOVOLTO.INFO | di MARIA ANGEL CERDAN… che non so chi sia sia e da dove lo prenda.
    Puoi aiutarmi?
    Per esempio condividendo il prodotto: http://shop.ilcielocapovolto.info/negozio/mele-kafka

    1. Daniele Carollo

      Ciao Maria,

      vorrei aiutarti ed effettivamente è curioso, ma è davvero complicato scoprire da dove arrivi quel nome senza dare un’occhiata approfondita e alle impostazioni interne. Hai provato a disabilitare temporaneamente Yoast per scoprire se il problema rimane? (Così da sapere con certezza se arriva da lì o meno).

      Ciao!

  44. Ciao Daniele,
    se ti dò i miei dati per entrare come amministratore nel mio sito, riesci a vedere?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Maria,

      capirai bene che si tratta di una consulenza che effettuo a pagamento. Bisogna pur campare in qualche modo ;)

  45. Andrea

    Ciao, grazie per la guida. Una domanda: non riesco in alcun modo a modificare a mani il Title della pagina… anche togliendo tutte le impostazioni da Yoast, non mi da modo di modificarla. Come si può risolvere? Grazie e buon lavoro.

    1. Daniele Carollo

      Ciao Andrea,

      nelle ultime versioni di Yoast basta cliccare direttamente sul title per poterlo modificare (non c’è alcun pulsante). Se questo non è il tuo caso in realtà è un po’ difficile trovare il problema dall’esterno, bisognerebbe dare un’occhiata ;)

  46. Fabio

    Ciao Daniele,
    che ne pensi dell’impossibilità di ripetere la stessa parola chiave per articoli diversi? O meglio, ritieni che quest’indicazione che appare nell’analisi pagina quando si usa per più di 3 volte (mi pare..) la stessa parola chiave principale sia da tenere sempre in considerazione pur di avere il semaforino verde o si può soprassedere? Insomma, è davvero penalizzante lato SEO?

    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Marco,

      il concetto dietro non la non ripetizione della stessa parola chiave principale per più articoli è che in teori aogni tuo contenuto (articolo, pagina, ecc) dovrebbe essere trovato su Google come risposta alle ricerche che riguardano proprio la kewyord scelta. Se più articoli del tuo blog mirano alla stessa parola chiave…ti ritrovi a farli concorrere tra di loro.

      Detto questo, il mio consiglio è di stare molto attento al pallino verde di Yoast, spesso è un falso amico. Magari può interessarti questo: http://www.seocial.it/pallino-verde-yoast-seo/

  47. Arianna

    Ciao Daniele, e grazie per la guida.

    Io ho un problema piuttosto sciocco ma sono alle prime armi e ci sto impazzendo da tre giorni… Nel back end ho riempito regolarmente i campi Titolo e Riassunto, ma in Anteprima non compaiono! C’è un motivo preciso?

    Grazie ancora

    1. Daniele Carollo

      Ciao Arianna!

      Non ho rimosso i tuoi commenti: è semplicemente necessaria l’approvazione prima della pubblicazione e per un po’ non sono stato presente sul blog ;) Nel frattempo hai risolto il problema o hai ancora bisogno di una mano?

  48. francesco

    Ciao,
    complimenti per la guida, efficace davvero.
    Ho solo un problema, non capisco perché l’anteprima snippet della pagina mi fa vedere la descrizione, il titolo ed il suo completo, ma se cerco il sito su google non vedo nulla di tutto ciò. non capisco dove sbaglio

    1. Daniele Carollo

      Ciao Francesco,

      le modifiche non sono mai istantanee: Google ha bisogno di tempo per “scoprirle” e decidere di mostrarle. Visto che è passato un po’ di tempo…hai risolto?

  49. Alex

    Ciao , complimenti per la guida…
    Ho un dubbio io uso come struttura /%postname%/ nella sezione sitemap -> impostazioni sitemap tassonomie alla voce categorie vanno incluse o non vanno incluse nella sitemap?

    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Alex,

      non c’è una regola valida per tutti, dipende piuttosto da come le usi e dall’importanza che hanno nel tuo sito: se le utilizzi attivamente includile, altrimenti puoi fare il contrario.

  50. miss artemisia

    Salve tramite il plug-in yoast ho inserito la description del sito ma a distanza di quasi una settimana compare ancora la vecchia description che compariva prima della mia modifica, che non era stata impostata ma prende le prime cose che trova nella home…
    Quale può essere il problema?

    1. Daniele Carollo

      Ciao Artemisia,

      non preoccuparti! Google non è istantaneo nell’aggiornare questo tipo di dati…in particolare se il sito/blog non è ancora particolarmente autorevole e/o famoso…dagli un po’ di tempo! :)

  51. Ciao Daniele ho un paio di domande da porti se possibile:
    1- non capisco il procedimento delle briciole di pane, dove trovo le single.php e le page.php? Potresti spiegarmi meglio come fare??

    2- nella descrizione dichiari che yoast seo crea automaticamente la sitemap ogni volta che applichi delle modifiche al sito: successivamente bisognerà SEMPRE informare google?? oppure anche questo avverrà in maniera automatica…

    GRAZIE MILLE

    1. Daniele Carollo

      Ciao Alessandro,

      1. Single.php e page.php sono file interni ai quali puoi accedere tramite ftp o più semplicemente tramite la sezione Aspetto -> Editor. Fammi sapere se riesci a trovarli!

      2. No, stai tranquillo: Yoast aggiorna automaticamente il file che hai inviato a Google, quindi non hai bisogno di informarlo nuovamente :)

  52. Giovanni

    Ciao Daniele,
    fa molto piacere trovare nel mare di informazioni senza valore di Internet un blog come il tuo, realmente utile, pratico e davvero alla portata di tutti. E’ un servizio davvero prezioso quello che tu dai! Grazie!
    Ho una domanda riguardante il mio sito, mi farebbe piacere sapere che ne pensi. Parecchio tempo fa ho ottimizzato il mio sito con Yoast. Ho personalizzato il , ho curato i permalinks, ho scelto bene le parole per la meta description di ogni pagina. Tanti bei pallini verdi. Bene.
    Problema: vado su google, digito site:www.miodominio.com , tuttele pagine sono elencate, la site map funziona. Ok. Purtroppo la meta description non è quella che mi aspetterei. A seconda dei casi, riporta le prime righe del testo della pagina oppure quello che nelle impostazioni generali di WP è definito il “motto”, ovvero quello che ho messo nel campo sotto al titolo del sito.
    Curiosamente, se apro il file sorgente di una qualsiasi pagina, la meta description è quella che io ho messo su Yoast, ma Google sembra ignorarla. Nei risultati dellaricerca va a pescare altre informazioni.
    Ho fatto qualcosa sbagliato. Ma cosa? Hai un’idea?
    Ti ringrazio infinitamente.
    g.

    1. Daniele Carollo

      Ciao Giovanni,

      grazie per i tanti complimenti e scusami per il ritardo nella risposta! Visto che è passato un po’ di tempo la domanda è d’obbligo…come va? Hai risolto i problemi?

  53. Ciao,
    complimenti per la tua guida.
    Io ho un problema con le pagine in italiano del mio sito non vengono indicizzate e su search consolo mi dice che vengono reindizzate alla pagina in Inglese .
    Come posso risolvere?
    Ti ringrazio in antipo.
    Saluti
    Michela

    1. Daniele Carollo

      Ciao Michela,

      vorrei poterti aiutare ma purtroppo è impossibile risponderti senza dare un’occhiata interna al sito :) Ciao!

  54. giovanna

    Scusa ma ci sono altre alternative a yoast seo? perché a me blocca tutto, persino la connessione al database. Poi devo aspettare sempre 10 minuti che tutto torna alla normalità e quindi riparare la connessione col define(‘WP_ALLOW_REPAIR’, true);
    Io uso il tema cath themes su wordpress.

    Non so cosa fare. Mi blocca il sito.
    Grazie

    1. Daniele Carollo

      Ciao Giovanna,

      All In SEO Pack è stato a lungo una delle alternative più valide ma onestamente non so darti news recentissime perché uso Yoast ormai da una vita. Dovrebbe comunque essere ancora valido: se vuoi puoi provare a dargli un’occhiata!

      In ogni caso, credo valga anche la pena anche indagare i motivi per cui tutto si blocca, a prescindere da Yoast.

  55. Andrea

    Buongiorno Daniele,

    Con yoast ho impostato tutti i parametri richiesti Title, metadescription, Tag header ecc.
    Ho provato successivamente a fare uno screen dell’homepage tremite Seozoom e mi segnala H1 mancante. Essendo nuovo con la SEO volevo sapere dove devo nserire i Tag h1-h6 per permettere agli spider di leggerli correttamente.

    Grazie mille

    1. Daniele Carollo

      Ciao Andrea,

      quando scrivi un testo (non importa se si tratta di un articolo, una pagina o altro) tra le varie opzioni per formattare in alto hai la casella “Paragrafo”. Cliccando lì trovi anche le opzioni “Titolo 1,2,3” e così via…che rappresentano appunto gli header che stai cercando.

      Piccola nota: il titolo principale viene invece generalmente generato direttamente dal tema, quindi se vuoi che venga scritto in H1 dovrai andare a intervenire sul tema stesso o comunque sulle opzioni (che sono diverse da tema a tema).

      Spero di esserti stato d’aiuto!