I migliori plugin per WordPress

31 ottobre 2014

Migliori plugin per wordpress

Realizzare una lista definitiva dei migliori plugin per wordpress che possa mettere tutti d’accordo non è certo facile, forse anzi impossibile. Le esigenze possono cambiare da sito a sito in base agli argomenti trattati, alle dimensioni del sito stesso, alle specifiche necessità di chi scrive e a mille altre fattori.

Esistono però alcuni plugin per wordpress oggettivamente validi, tra i più utilizzati in assoluto, che mettono d’accordo un po’ tutti. Ho deciso di elencarteli suddivisi per scopo e funzionalità:

Plugin SEO

1) WordPress SEO by Yoast

Wordpress SEO by Yoast

Sarò di parte, occupandomi di SEO, ma il plugin per la SEO di Yoast è davvero un obbligo per qualsiasi sito wordpress che si rispetti.

Offre una quantità infinita di funzioni e semplifica in maniera evidente qualsiasi tipo di ottimizzazione SEO, sia per gli esperti o professionisti che trovano un prezioso alleato, sia per chi di SEO ne capisce poco o nulla e ha bisogno di un aiuto esterno. Come vedi, non ho nemmeno inserito alternative!

Se decidi di utilizzarlo, ti consiglio di dare un’occhiata alla guida SEO per WordPress che ho scritto.

Plugin per i Social Media – Condivisione

Nel web odierno è praticamente impensabile non integrare il proprio blog o sito in wordpress con i pulsanti di condivisione per i social network: vogliamo che i nostri visitatori, se hanno apprezzato i nostri articoli, possano facilmente condividerli e ripubblicarli tramite i propri profili e sulle proprie pagine.

Per far ciò esistono davvero così tanti plugin che servirebbe un intero articolo per presentarteli tutti. Nel frattempo, ti propongo tre alternative:

1) Cresta Social Share Counter

Cresta Social Share Counter

Hai presente i pulsanti di condivisione che vedi a sinistra e a fine articolo? Sono quelli di Cresta, il progetto tutto italiano di Andrea Rizzo.

Li trovo molto leggeri e esteticamente piacevoli. Perfetti se adotti uno stile flat per il tuo sito o blog.

2) Shareaholic

Shareaholic

Anche Shareaholic si adatta bene a uno stile di tipo flat, ma non solo. Facilmente personalizzabile, è un’altra valida scelta per permettere una condivisione facile dei nostri contenuti.

3) Jetpack

Jetpack

Jetpack ha uno stile più neutro, adatto un po’ a qualsiasi tipologia di sito. Inoltre ha dalla sua il fatto di non trattarsi di un mero plugin social ma di essere piuttosto una “suite” che offre svariate funzionalità per il tuo blog tra cui, appunto, quella per la condivisione sui social network. Per questo motivo, viene scelto da molti blogger che prendono il “pacchetto” nella sua totalità.

Plugin per i commenti

Devi prendere una decisione per ciò che riguarda i commenti: preferisci quelli nativi di WordPress, una piattaforma esterna come Disqus o un social come Facebook o G+? Nel primo caso non hai (forse) bisogno di nulla, altrimenti ti lascio altre tre possibilità:

1) Comments evolved for WordPress

Comments evolved for WordPress

Io alla fine ho optato per offrire a chi legge la possibilità di scegliere come o dove commentare.

Comments evolved for WordPress crea la tab commenti che trovi alla fine dei miei articoli: puoi facilmente passare dai commenti nativi a quelli social (e se preferisci, anche a quelli di Disqus). Inoltre, puoi anche decidere in che ordine queste alternative debbano essere mostrare, in modo tale da suggerire al lettore quale sia la tua preferenza.

Ottimo nel caso in cui tu non voglia limitarti a una sola possibilità o voglia ad esempio testare il comportamento di chi ti legge prima di adottare una scelta definitiva.

2) Disqus

Disqus

Una delle piattaforme più usate in assoluto: gestisce alla grande i commenti ed è anche piacevole esteticamente. Personalmente, ho deciso di rimandare il suo utilizzo perché preferisco trattenere i commenti sul mio blog (o al limite, appunto, lasciare che le persone possano condividerli sui social). Se non hai questa esigenza, può essere il plugin per te.

3) Facebook Comments

Facebook Comments

Beh, non credo serva che ti spieghi a cosa serva un plugin con questo nome. Sono dell’idea che molto dipende dal tema del tuo sito/blog: se parli di argomenti particolarmente virali e che generano facilmente condivisioni su Facebook, forse optare esclusivamente i commenti di Facebook può essere anche la scelta migliore.

4) Subscribe to comments reloaded

Subscribe to comments reloaded

Sì, in realtà c’è anche un quarto punto. Prima non l’ho nominato perché non è una delle alternative tra cui scegliere. Si tratta di un plugin che permette agli utenti che hanno commentato di “iscriversi” alla discussione per ricevere un avviso via mail nel caso in cui il commento riceva una risposta.

Lo trovo veramente utile! Per quanto possano apprezzare il tuo blog, dover tornare a controllare i commenti di ogni singolo articolo è snervante, non credi?

Plugin contro lo Spam e CAPTCHA

1) Akismet

Akismet

Nel caso tu abbia deciso di adottare i commenti nativi, avrai sicuramente bisogno di un plugin che ti aiuti con lo spam. Ti accorgerai infatti che fin dal primo momento, anche quando dovresti essere solo tu a sapere dell’esistenza del tuo blog, sarai preso di mira da svariati messaggi di spam. Akismet è il plugin più famoso per aiutarti a far ciò: contiene in maniera egregia la raffica di spam tra i commenti e filtra per te solo i messaggi reali. Ah, dovrai attivare la key, ma è gratis.

2) Really simple CAPTCHA

Really simple captcha

Se ricevi così tanti commenti al punto che Akismet non basta più o se più semplicemente vuoi una protezione maggiore per il tuo blog, puoi utilizzare un CAPTCHA (il generatore di caratteri casuali che una persona deve inserire per confermare di essere reale e non un bot). Tra i tanti plugin, puoi utilizzare Really simple CAPTCHA.

Plugin per il Caching – Migliorare le prestazioni e la velocità

Ottimizzare le prestazioni del tuo blog, migliorandone la velocità e facendo felici i tuoi lettori dovrebbe essere una priorità. Ti propongo un paio di plugin: il mio consiglio? Utilizzarli entrambi!

1) W3 Total Cache

W3 total cache

Il top per ciò che riguarda il caching e la minimizzazione dei file JS, CSS, HTML. Per dirla in maniera più semplice, serve a rendere i tuoi file più piccoli e a “conservarli”, migliorando drasticamente la velocità di caricamento delle pagine e, di conseguenza, l’esperienza di navigazione degli utenti. Ovviamente, come sempre, anche Google sarà felice. Unica annotazione: richiede di essere configurato, ma una volta fatto, i risultati saranno evidenti.

2) WP Smush.it

Wp Smush.it

Wp Smush ottimizza e comprime le immagini con lo scopo finale, come per W3 Total Cache, di velocizzare il caricamento delle pagine e migliorare l’esperienza dei visitatori. I due plugin, in accoppiata, miglioreranno notevolmente le prestazioni del tuo sito in wordpress.

Plugin per inserire il modulo contatti

Blog personale, sito aziendale, vetrina della propria attività, non importa. A prescindere dall’argomento trattato, vorrai dare la possibilità ai tuoi visitatori di contattarti in maniera semplice e rapida. Te ne suggerisco due tra cui scegliere:

1) Contact Form 7

Contact Form 7

Contact Form 7 è uno dei plugin per modulo contatti di wordpress più popolari grazie a immediatezza e semplicità di utilizzo, supporto AJAX, captcha e integrazione con Akismet.

2) Gravity Form

Un pelo meno immediato di Contact Form 7 ma più personalizzabile. Dipende da te e dalle tue esigenze!

Altri plugin per WordPress…sparsi

E poi ne esistono tanti altri che pur non potendo catalogare, voglio suggerirti in ordine sparso. Si tratta di plugin che, pur non fondamentali, possono diventarlo in base alle tue specifiche esigenze:

1) WP- Polls (sondaggi)

Vuoi proporre un sondaggio ai tuoi lettori? WP-Polls è il plugin che ti aiuta a farlo.

2) WP-Page Navi (paginazione)

Ormai quasi tutti i temi includono la paginazione per navigare tre le pagine dei tuoi archivi, categorie, tag. Se così non dovesse essere, se il tuo tema non fosse proprio recentissimo o se semplicemente non ti piace quella a tua disposizione, hai una soluzione: installare WP-Page Navi.

3) Fancier Author Box (box autore)

Serve a creare e inserire un box autore a fine articolo, nel quale l’autore stesso può presentarsi inserendo una breve descrizione e fornendo i propri contatti sui social network. A questo si aggiunge anche una tab con gli ultimi articoli scritti.

Attenzione…non esagerare!

Bisogna ammetterlo, hai davvero una vastissima scelta di plugin tra i quali scegliere ciò che ti serve. Pensa che per ognuno di quelli che ti ho suggerito esistono probabilmente tantissime altre alternative comunque valide.

Ricorda però che i plugin sono sì uno strumento comodissimo per ottenere il massimo risultato col minimo sforzo, ma è bene limitarli solo ed esclusivamente a ciò di cui hai realmente bisogno. Ogni singolo plugin che scegli di utilizzare rappresenta “materiale” in più da caricare all’apertura del tuo sito e delle tue pagine e, se eccedi, puoi risentirne in termini di velocità e leggerezza del sito!

Il mio consiglio personale? Installa solo quelli fondamentali o quelli di cui hai comunque realmente bisogno, che siano realmente d’aiuto alla tua specifica esigenza: hai un ecommerce e uno specifioa plugin può ridurti il lavoro? ottimo! Lavori con statistiche e sondaggi e WP-Polls può darti una grande mano? Perfetto! Ma nulla di più.

Ho dimenticato qualcosa?

Prima di andare: tu quali plugin ritieni realmente indispensabili per wordpress? O di quali non puoi proprio fare a meno per il tuo sito o blog?

Ho dimenticato qualcosa che vuoi suggerirmi per migliorare questa lista? Sono curioso di conoscere la tua opinione: fammi sapere nei commenti qui sotto!

Condivisioni
L’autore

Daniele Carollo

Ciao! Mi occupo di content marketing: strategia e creazione di contenuti per il web, SEO e Wordpress. Nel mezzo, una vagonata di caffè.
7 Commenti
  1. Benedetta

    Ciao Daniele, questo articolo mi è stato molto utile, grazie!

    Posso chiederti se per l’author box usi un plugin specifico oppure fa parte del tuo tema? E anche se usi un plugin particolare per il box “TI VA DI SEGUIRE WEBSHORE ANCHE SU FACEBOOK?”?

    Grazie mille!

    1. Ciao Benedetta, felice che ti sia stato utile!

      Dunque, l’author box faceva in effetti già parte del mio tema! Mi dai comunque uno spunto per arricchire l’articolo con qualche plugin per questa necessità: hai provato “Fancier Author box”?

      Per il box-invito alla pagina Facebook invece ho costruito io perché non ho trovato nulla che mi piacesse veramente. Se hai un minimo di dimestichezza con i codici potresti provare a copia-incollare il mio e vedere che ne viene fuori, ma chiaramente quasi sempre bisogna poi modellare in base al proprio blog…

      Se posso darti una mano comunque, chiedi pure ;)

  2. Benedetta

    Provo a scopiazzarlo, allora, e se ho problemi ti dico… grazie ancora!

  3. Ciao complimenti per il blog e per l’articolo davvero interessante. In merito ai commenti di wordpress volevo inserire nel modulo standard un checkbox da spuntare è un informativa sulla privacy ma non so come fare… Esiste un sistema non troppo complicato magari con qualche plugin? Grazie per la risposta e complimenti ancora per il sito. Ciao.

    1. Daniele Carollo

      Ciao Roberto,

      cosa vuoi inserire esattamente? Una casellina da spuntare prima di poter inviare il commento?

  4. Easy Geek

    Ottimo articolo! Grazie mille per gli spunti interessantissimi!

    1. Daniele Carollo

      Ciao,

      grazie a te!