5 falsi miti sul content marketing

24 Novembre 2013

Content Marketing: Falsi miti

“Il content marketing è fondamentale”. Bene, fin qui ci siamo.

Prendere coscienza dell’importanza di un’attività non vuol dire però non commettere errori. Anzi.

Errori che generalmente vengono commessi sulla base di credenze sbagliate. Quali sono quindi i falsi miti più comuni sul content marketing in circolazione?

1) Fare content marketing non presenta rischi

Ogni piccolo contenuto che produci rappresenta un mattoncino in più verso quella fiducia e autorevolezza che cerchi di guadagnarti giorno dopo giorno.

Un po’ come se stessi conducendo un’unica grande campagna che dura tutta la vita e che devi quindi costantemente aggiornare.

Beh, sai che c’è? Qualcuno dice che occorre una vita per costruirsi fiducia e credibilità e basta un momento per rovinare tutto. Ed è vero.

Pensa al recente caso Barilla e a quanto caos hanno generato quelle dichiarazioni. Sono un contenuto anche quelle, sai?

E in generale, riguadagnare la fiducia una volta persa, è sempre difficile e ultrastancante.

2) Fare content marketing non richiede molto tempo

Dai un’occhiata al report di marketingprofs.com a proposito delle principali sfide che un content marketer si trova ad affrontare.

Prima posizione? La mancanza di tempo (“lack of time”):

Le sfide 2014 nel Content Marketing B2B
Fonte: marketingprofs.com

Credi sia un caso? Pensa per un attimo a quanti processi il content marketing racchiude:

  • Sviluppo di una strategia per i contenuti (analisi di parole chiave, dei siti, dei competitor e delle loro risorse)
  • Creazione costante di contenuti
  • Distribuzione e promozione dei contenuti (social media, email marketing, ecc)
  • Misurazione delle performance dei contenuti

Vuoi dirmi che sei in grado di fare tutto ciò “in poco tempo?”

3) Il content marketing può essere automatizzato

Ti rendi conto che forse fare content marketing richiede più tempo di quello che avevi previsto e decidi allora che è tempo di rendere automatico ogni singolo passaggio.

Non puoi!

Puoi usare tool e strumenti che ti diano una mano a svolgere alcune operazioni, questo sì. Ma dietro il lavoro vero c’è sempre una mente e una persona.

Non dovresti mai pensare di non badare a…

  • Strategia dei contenuti
  • Strategia sui social network
  • Relazioni con il tuo pubblico (social e commenti)
  • Ah, ovviamente, la creazione stessa dei contenuti

4) Il content marketing costa poco

Sai quante persone credono che fare content marketing sia economico? “Scrivere costa poco!”.

Ora, a parte che fare content marketing non vuol dire per forza “scrivere” e che anche quando si tratta di scrivere comprende comunque tutti i passaggi visti in precedenza, è comunque un modo terribilmente sbagliato di affrontare il tutto.

Ed è sbagliato fare confronti, come spesso avviene, tra i costi per la produzione di un contenuto e l’acquisto di 1 minuti di video sulla home di youtube. Ma che paragone è? Dai!

Semplicemente, il content marketing non è un’alternativa a altre forme di branding. È un’attività da integrare alle altre, con costi diversi e modalità diverse.

5) Posso affidare i contenuti a chiunque nel team

È un po’ quello che si diceva una volta (e purtroppo anche adesso) dei social media, te lo ricordi?

“Cosa ci vuole ad aprire una pagina su Facebook? Può farlo chiunque!”. Poi, pian piano, è stato capito che affidare la propria pagina a un professionista capace produceva effetti un po’ diversi da quelli ottenuti dal primo cugino di passaggio.

Lo stesso succede col content marketing. Per risparmiare, molti tendono ad affidare la produzione di testi, immagini e di ogni singolo contenuto alla prima risorsa interna a disposizione.

Scommettiamo che ben presto qualcuno si renderà conto dell’errore anche questa volta?

Condivisioni
L’autore

Daniele Carollo

Ciao! Mi occupo di content marketing: strategia e creazione di contenuti per il web, SEO e Wordpress. Nel mezzo, una vagonata di caffè.

SEO per Wordpress: guida completa a Yoast SEO

Wordpress SEO by Yoast

Vuoi ottimizzare il tuo sito o blog in maniera facile?

Ho scritto una guida al plugin Wordpress SEO by Yoast che ti aiuta a impostarlo e sfruttarlo al 100%. Dai un'occhiata:

Ehi! Vuoi ricevere tutte le novità e contenuti esclusivi?

Wordpress SEO by Yoast

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti alla newsletter di Seocial: